SIC e ZPS in Liguria » La Spezia » Rio di Agnola

paesaggio Il paesaggio
Il sito costituito dal fondovalle incassato di un affluente del Torrente Trambacco, a sua volta tributario del Vara. La parte inferiore relativamente selvaggia e naturale. I ripidi versanti, localmente terrazzati, sono solcati da rivi minori.

Le piante
Sono presenti interessanti formazioni riparie con boschi di salici e ontano. Boschi di querce, castagno e pino marittimo si estendono ai lati delle sponde. Nel sito si trovano anche prati magri da fieno e formazioni erbacee di diversa natura. Tra le specie interessanti spicca il ciclamino napoletano (Cyclamen hederifolium).

Gli animali
La presenza di stagni perenni e pozze effimere favoriscono l'insediamento di una fauna ricca di anfibi, tra cui la rana agile (Rana dalmatina), la rana appenninica (Rana italica) e l'ululone dal ventre giallo (Bombina pachypus) che costituisce l'elemento di maggiore importanza del sito. Vari anche i rettili tra cui il colubro di Riccioli (Coronella girondica). Numerosi sono gli uccelli stanziali o di passo: il falco pecchiaiolo (Pernis apivorus), la garzetta (Egretta garzetta), il picchio rosso maggiore (Dendrocopos major). Tra gli invertebrati degni di nota si ricorda il cervo volante (Lucanus cervus), di interesse comunitario.

La geologia
Il substrato presenta argille a palombini, arenarie, argilliti e serpentiniti.

Provincia
La Spezia

Comuni
Carro

Regione Biogeografica
Mediterranea

Itinerari

  • -
  • -
  • Carta

    Riferimenti utili

    Galleria fotografica

    Download