SIC e ZPS in Liguria » Savona » Lerrone Valloni

paesaggio Il paesaggio
Il sito costituito da due sub-siti: l'uno racchiude un tratto del torrente Lerrone e alcuni suoi affluenti, l'altro comprende una cava abbandonata di argille, ancora presso il torrente Lerrone, dove sono localizzati stagni e pozze ormai rinaturalizzati.

Le piante
L'esistenza di vari ambienti ben differenziati che potrebbero costituire zone rifugio per specie vegetali e animali di particolare interesse, costituisce uno dei pregi del sito. Si sottolinea la presenza, in alcuni prati da sfalcio, di alcune orchidee protette (Orchis morio, O. coriophora, Serapias vomeracea).

Gli animali
Il sito di particolare importanza per gli ambienti umidi (stagni, pozze) che danno asilo a una delle ultime popolazioni liguri di testuggine palustre (Emys orbicularis), specie di importanza comunitaria. Il sito inoltre ospita altri rettili interessanti come la lucertola ocellata (Timon lepidus), presente in Italia solo nella Liguria di ponente, e il colubro lacertino (Malpolon monspessulanum).

La geologia
Affiora la formazione litologica denominata "Argille di Ortovero" che contiene abbondante materiale fossile (gasteropodi e bivalvi) in buone condizioni.

Foto scheda SIC.

Provincia
Savona

Comuni
Garlenda, Villanova d'Albenga

Regione Biogeografica
Mediterranea

Itinerari

1. Il Torrente Lerrone a Garlenda

2. Percorso natura Cava Valloni

3. Percorso Confluenza

Carta

Riferimenti utili

Galleria fotografica

Download